Chiarimenti in merito alla rituale sostituzione dei componenti del Collegio

Il ricorrente proponeva ricorso in Cassazione per vedere accertata la nullità della sentenza per violazione di legge, in quanto vi era stata una divergenza, risultante dai verbali di udienza e quelli della sentenza stessa, tra la composizione del Collegio che aveva trattenuto la causa in decisione, e quello che nel merito l’aveva decisa.

La VI sezione Civile con l’ordinanza n. 18574/2019 ha rigettato il ricorso perché infondato, precisando che, “nel corso dell’udienza di precisazione delle conclusioni davanti al giudice collegiale, la sostituzione di due componenti del Collegio è rituale anche se avvenga dopo la formale enunciazione dalle parti delle conclusioni stesse, purché prima del trattenimento della causa in decisione”.