Validità dello scritto di un giudice

La Cassazione Civile, con sentenza n°8481 del 27/04/2015, ha statuito che che la sentenza scritta di pugno dal Giudice è valida anche se scritta in caratteri non facilmente intellegibili.
In tale caso, infatti, si è in presenza di una irregolarità, fatta salva l’eventualità che lo scritto autografo del giudice sia inidoneo all’espletazione della sua funzione primaria, quella dell’esteriorizzazione della decisione.