Cancellazione dopo impugnazione cartella esattoriale può comportare comunque fallimento

La Cassazione Civile, con sentenza n°10819 del 26/05/2015, ha chiarito che nel caso in cui una società che abbia impugnato una cartella esattoriale decida di cancellarsi dal registro delle imprese, può essere comunque dichiarata fallita.
Questo può avvenire anche se dalla sentenza sfavorevole della Commissione Tributaria Provinciale è stata dichiarata la sospensione effetti giuridici del procedimento.