Maltrattamenti in famiglia

La VI sezione della Cassazione Penale, con sentenza n°19514 del 11/04/2014, ha statuito che, in merito ai maltrattamenti in famiglia, il fatto che siano alternati a momenti di condotta normale e di accordo col resto della famiglia, non giustificano il fatto e non lo rendono meno lesivo.
I momenti di pausa fanno parte della condotta dell’agente violento e non fanno venir meno l’esistenza dell’illecito.